Oro: prezzi capitalizzano la prudenza della Fed
Luca Fiore
18 settembre 2015 - 13:32

MILANO (Finanza.com)

Finale di ottava con il segno più per il metallo giallo. La decisione della Federal Reserve di posticipare la prima stretta monetaria da quasi 10 anni e un outlook sulle prospettive economiche valutato prudente stanno favorendo le quotazioni dell’oro, in rialzo di quasi 20 dollari a 1.136,6 dollari l’oncia (+1,75%). Alla forza dell’oro, ai massimi da due settimane, fa da contraltare la debolezza del biglietto verde, in calo, nel caso del dollar index, dello 0,33% a 94,24 punti. “Il comunicato della Fed è chiaramente caratterizzato da toni da ‘colomba’ e questo sta affossando il dollaro e sostenendo l’andamento dei metalli preziosi”, segnala Georgette Boele di ABN Amro. Al momento il saldo delle ultime cinque sedute è positivo per oltre tre punti percentuali. 
Posted by bordingr at 18 Sep, 2015 4:46 PM Categoria: Notizie oro
Tags: