Futures dell’oro in salita, delude l’indice PMI cinese
Materie prime & Futures23.09.2015 09:00
© Reuters. L’oro guadagna terreno, i dati cinesi fanno aumentare la richiesta di valuta rifugio© Reuters. L’oro guadagna terreno, i dati cinesi fanno aumentare la richiesta di valuta rifugio

Investing.com - Il prezzo dell’oro sale negli scambi della mattinata europea di questo mercoledì, il dollaro forte continua a pesare sul metallo prezioso ma i dati deludenti sul settore manifatturiero cinese supportano la richiesta di investimenti rifugio.

Sulla divisione Comex del New York Mercantile Exchange, i futures dell’oro con consegna a dicembre salgono dello 0,14% a 1.126,30 dollari.

Il contratto di dicembre ha chiuso la seduta di ieri in calo dello 0,71% a 1.124,80 dollari l’oncia.

Supporto a 1.117,10 dollari, il minimo dal 17 settembre e resistenza a 1.135,00 dollari, il massimo di ieri.

Il dollaro resta supportato dai commenti di alcuni funzionari della Federal Reserve secondo cui i tassi USA potrebbero essere alzati quest’anno.

Sia il Presidente della Fed di St. Louis James Bullard che il Presidente della Fed di Atlanta Dennis Lockhart hanno infatti dichiarato che non si esclude un aumento dei tassi di interesse a breve termine quest’anno.

Gli investitori tengono gli occhi puntati su un discorso della Presidente della Fed Janet Yellen previsto nel corso della settimana per avere maggiori chiarimenti sulla decisione della scorsa settimana della banca di lasciare i tassi invariati.

Negli ultimi mesi sull’oro ha pesato l’incertezza circa la tempistica dell’aumento dei tassi di interessa dal minimo storico da parte della Fed.

Le aspettative di un aumento anticipato dei tassi di interesse sono ribassiste per l’oro, poiché il metallo prezioso fatica a tenere il passo con gli investimenti ad alto rendimento quando i tassi sono alti.

Tuttavia, il sentimento dei mercati è stato colpito dai dati di questa mattina che hanno rivelato che l’indice Caixin dei direttori acquisti per il settore manifatturiero cinese è sceso a 47,0 questo mese da 47,3 di agosto, contro le aspettative di un aumento a 47,5.

I dati deludenti fanno temere per un indebolimento economico globale.

Intanto, i futures dell’argento con consegna a dicembre sono stabili a 14,760 dollari l’oncia troy, mentre i futures del rame con consegna a dicembre sono in salita dello 0,60% a 2,312 dollari la libbra.

Posted by bordingr at 23 Sep, 2015 12:22 PM Categoria: Notizie oro
Tags: