Il rame si stacca dal minimo di 2 settimane, titoli cinesi al rialzo
Materie prime & Futures22.10.2015 09:58
Il rame si stacca dal minimo di 2 settimane, i titoli cinesi azionari cinesi segnano una ripresaIl rame si stacca dal minimo di 2 settimane, i titoli cinesi azionari cinesi segnano una ripresa

Investing.com - I futures del rame sono in salita questo giovedì, dopo essere crollati al minimo di due settimane ieri sulla scia dei timori per la domanda futura da parte della Cina, il principale consumatore del metallo rosso.

Sulla divisione Comex del New York Mercantile Exchange, il rame con consegna a dicembre sale di 1,5 centesimi, o dello 0,65%, a 2,376 dollari la libbra negli scambi della mattinata londinese.

L’appeal del metallo rosso è stato supportato dalla notizia che l’indice Shanghai Composite in Cina ha segnato una ripresa dopo il brusco selloff di ieri, chiudendo con un balzo dell’1,5%.

Ieri, il rame è sceso di 0,5 centesimi, o dello 0,21%. Il metallo rosso era precedentemente crollato a 2,330 dollari, il minimo dall’8 ottobre.

Nelle ultime settimane, sul prezzo del rame hanno pesato i timori per un indebolimento economico globale scatenato dalla Cina, timori che hanno messo in guardia i traders e ridotto la propensione al rischio.

Dai dati governativi cinesi rilasciati all’inizio della settimana è emerso un calo al 6,9% della crescita economica cinese nel terzo trimestre; è la prima volta dalla crisi finanziaria globale che il prodotto interno lordo del paese registra una crescita inferiore al 7%.

Col 40% della richiesta globale di rame, la nazione asiatica può essere considerata il principale consumatore mondiale del metallo industriale.

Intanto, i futures dell’oro con consegna a dicembre salgono di 30 centesimi, o dello 0,03% a 1.167,40 dollari l’oncia troy, tra le speculazioni sulla tempistica di un aumento dei tassi di interesse statunitensi.

Gli Stati Uniti pubblicheranno il report settimanale sulle nuove richieste di sussidio di disoccupazione alle 8:30 ET, seguito dal report sulle vendite di case esistenti per il mese di settembre alle 10:00 ET.

Gli investitori stanno cercando di capire quando la Federal Reserve deciderà di alzare i tassi di interesse per la prima volta in quasi un decennio, dopo i recenti report economici che hanno rivelato un quadro misto della crescita economica USA.

La tempistica dell’aumento dei tassi da parte della Fed negli ultimi mesi è stata un costante oggetto di discussione sui mercati. La banca centrale USA ha in programma altri due vertici di politica monetaria quest’anno: uno la prossima settimana e l’altro a dicembre.

I riflettori saranno puntati inoltre sul vertice di politica monetaria della Banca Centrale Europea, in agenda nel corso della giornata. La BCE dovrebbe mantenere la politica monetaria invariata ma potrebbe annunciare un aumento del programma di stimolo.


Posted by bordingr at 23 Oct, 2015 8:11 AM Categoria: Notizie oro
Tags: