L’oro oscilla in attesa dei commenti dei membri della Fed
Materie prime & Futures04.04.2016 15:09
© Reuters.  Il prezzo dell’oro oscilla in attesa di nuovi commenti dei membri della Fed© Reuters. Il prezzo dell’oro oscilla in attesa di nuovi commenti dei membri della Fed

Investing.com - I futures dell’oro oscillano tra lievi rialzi e ribassi negli scambi statunitensi di questo lunedì, gli investitori attendono gli interventi di alcuni membri del FOMC previsti in giornata per valutare le opinioni dei policymaker sulla prospettiva di nuovi aumenti dei tassi.

Il Presidente della Fed di Boston Eric Rosengren terrà un intervento alle 10:15 ET, mentre i commenti del Presidente della Fed di Minneapolis Neel Kashkari e del Presidente della Fed di Dallas Rob Kaplan sono attesi dopo la chiusura dei mercati.

Sulla divisione Comex del New York Mercantile Exchange, l’oro con consegna a giugno scende di 50 centesimi, o dello 0,04%, a 1.223,00 dollari l’oncia troy alle 13:06 GMT, o alle 9:06 ET dopo aver toccato il minimo della seduta di 1.216,00 dollari.

L’Indice del Dollaro USA, che replica l’andamento del biglietto verde contro un paniere di altre sei principali valute, scende dello 0,1% a 94,48, dopo aver segnato il massimo di 94,83 all’inizio della seduta, riavvicinandosi al minimo di cinque mesi e mezzo di 94,30 segnato la scorsa settimana.

Venerdì, l’oro è sceso di 12,10 dollari, o dello 0,98%, dopo i dati positivi sull’occupazione statunitense che hanno rivelato una forza dell’economia ed hanno scatenato le speculazioni che la Fed possa presto aumentare i tassi di interesse.

Secondo il Dipartimento per il Lavoro USA, l’economia ha aggiunto 215.000 nuovi posti di lavoro il mese scorso, molto più dei 205.000 previsti. La media dei compensi orari è aumentata dello 0,3%, più del previsto, mentre il tasso di disoccupazione è salito al 5,0% dal minimo di otto anni del 4,9%, per via dell’aumento della forza lavoro.

Gli investitori valutano inoltre i commenti della Presidente della Fed di Cleveland Loretta Mester. La Mester ha dichiarato che la Fed dovrebbe aumentare i tassi di interesse in modo graduale quest’anno vista la resilienza dell’economia.

Le perdite sono rimaste limitate tra le aspettative che la Fed resti cauta per quanto riguarda un nuovo aumento dei tassi quest’anno. La scorsa settimana, la Presidente della Fed Janet Yellen ha dichiarato infatti che la banca centrale dovrebbe procedere con cautela con l’aumento dei tassi di interesse, risultando in controtendenza con le opinioni di alcuni funzionari della Fed secondo cui potrebbe presto essere annunciato un nuovo aumento dei tassi.

Un aumento graduale dei tassi di interesse avrebbe ripercussioni minori per il prezzo dell’oro rispetto ad una serie di aumenti in un breve lasso di tempo.

Il prezzo del metallo giallo è schizzato di quasi il 14% quest’anno per via della riduzione delle aspettative di una normalizzazione dei tassi da parte della Fed a causa dei timori per un indebolimento economico globale causato dalla Cina.

L’oro risente dell’andamento dei tassi USA, dal momento che i tassi alti farebbero aumentare il costo di investimenti senza rendimento come i lingotti.

Questa settimana gli investitori attendono i verbali dell’ultimo vertice di politica monetaria della Federal Reserve, previsti per mercoledì, per avere maggiori indicazioni sulla tempistica del prossimo aumento dei tassi USA.

Sono previsti inoltre alcuni interventi dei membri della Fed, tra cui i commenti della Presidente della Fed Yellen in agenda giovedì.

Sempre sul Comex, i futures dell’argento con consegna a maggio salgono di 3,9 centesimi, o dello 0,26%, a 15,08 dollari l’oncia troy negli scambi della mattinata newyorkese, mentre ifutures del rame segnano un calo di 0,3 centesimi, o dello 0,14%, a 2,160 dollari la libbra.

Questa mattina il prezzo del metallo rosso è crollato al minimo di oltre un mese di 2,147 dollari, nei timori per un calo della domanda da parte della Cina, il principale consumatore della materia prima.


Posted by bordingr at 04 Apr, 2016 4:53 PM Categoria: Notizie oro
Tags: