Oro ad un nuovo massimo di 15 mesi grazie al dollaro debole
Materie prime & Futures02.05.2016 14:41
© Reuters.  L’oro sale ad un nuovo massimo di 15 mesi, dollaro ancora debole© Reuters. L’oro sale ad un nuovo massimo di 15 mesi, dollaro ancora debole

Investing.com - Il prezzo dell’oro sale ad un nuovo massimo di 15 mesi questo lunedì, grazie al persistere della debolezza del dollaro, mentre i volumi degli scambi restano limitati con molti mercati chiusi per festa.

futures dell’oro con consegna a giugno toccano il massimo di 1.305,95 dollari l’oncia, il massimo dal 2 gennaio del 2015, per poi attestarsi a 1.302,35 dollari.

Lo yen sale ad un nuovo massimo di 18 mesi contro un dollaro debole quest’oggi, tra le aspettative che i funzionari nipponici non interverranno sul mercato del forex per indebolire la valuta.

Il dollaro è crollato del 4,5% contro lo yen la scorsa settimana, la performance peggiore dalla crisi finanziaria globale del 2008, dopo la decisione della Banca del Giappone di non adottare nuove misure di allentamento a conclusione del vertice di politica monetaria di giovedì, deludendo le aspettative dei mercati.

Il dollaro resta sotto pressione dopo che la scorsa settimana la Federal Reserve ha mantenuto i tassi di interesse invariati ed ha dichiarato che i prossimi aumenti dei tassi dipenderanno dai dati.

I dati di giovedì hanno rivelato che l’economia statunitense è cresciuta al tasso più lento degli ultimi due anni nel primo trimestre, con il prodotto interno lordo che è aumentato di solo lo 0,5% rispetto all’anno precedente.

In un report di venerdì si legge che sia le spese procapite che l’indice sui consumi, l’indicatore preferito dalla Fed, sono aumentati dello 0,1% a marzo.

I tassi di interesse bassi sono positivi per l’oro, dal momento che il metallo prezioso non offre un ritorno assicurato e fatica quindi a competere con gli investimenti ad alto rendimento quando i tassi sono alti.

Il prezzo dell’oro ha segnato il rialzo maggiore degli ultimi 30 anni nel primo trimestre del 2016 in un clima di apprensione per la crescita globale, mentre l’adozione di tassi di interesse negativi in Giappone ed Europa ha aumentato la richiesta di lingotti da parte degli investitori.

I rialzi dell’oro sono rallentati ma il metallo prezioso ha segnato comunque un’impennata di quasi il 23% finora quest’anno.

Intanto, l’argento con consegna a maggio si attesta a 17,92 dollari l’oncia troy, mentre il ramecon consegna a luglio è scambiato a 2,285 dollari la libbra.

Posted by bordingr at 02 May, 2016 4:52 PM Categoria: Notizie oro
Tags: