L’impennata dei prezzi dell’oro








Di Francesco Simoncelli , il 

di James Rickards

Ritengo che l’oro sia una forma di denaro. Ciò significa che tengo d’occhio i movimenti di prezzo dell’oro allo stesso modo in cui tengo d’occhio i movimenti di qualsiasi altra valuta globale — e tento di scoprire il modo migliore affinché voi possiate agire di conseguenza.

In questo momento, se riuscite a comprendere i flussi dell’oro fisico, potreste fare una fortuna nei mesi e negli anni a venire.

Lo scorso giugno ho visitato Zurigo e ho incontrato alcuni tra i massimi esperti e addetti ai lavori nel settore dell’oro fisico. A marzo ho visitato Lugano, dove ho incontrato il dirigente della più grande raffineria d’oro del mondo. A seguito di queste visite in Svizzera, sono stato in grado di raccogliere informazioni dettagliate sui principali acquirenti e venditori di lingotti d’oro in tutto il mondo e sui flussi d’oro fisico.

Queste informazioni sui flussi dell’oro sono fondamentali per capire cosa succederà al suo prezzo. La ragione è che il prezzo dell’oro è in gran parte determinato nei mercati “paper gold”, come i futures sull’oro del Comex e gli ETF legati all’oro. Questi contratti cartacei rappresentano 100 volte (o più) la quantità d’oro fisico disponibile per saldare suddetti contratti.

Fino a quando i contratti cartacei saranno rinnovati o saldati in cambio di denaro cartaceo, allora il sistema funzionerà bene. Ma non appena i titolari dei contratti cartacei richiederanno oro fisico in liquidazione, saranno scioccati nello scoprire che non c’è abbastanza oro fisico in giro.

A quel punto s’innescheranno acquisti d’oro dettati dal panico. Il prezzo dell’oro salirà alle stelle a migliaia di dollari l’oncia. Le azioni delle miniere aurifere aumenteranno di valore di dieci volte o più. I venditori di paper gold abbandoneranno il mercato dei futures e termineranno i loro contatti perché non potranno essere onorati in oro fisico.

La chiave per prevedere questo panico è quella di seguire i flussi d’oro fisico. Una volta che il prezzo dell’oro fisico inizierà a salire in base ai fondamentali di domanda e offerta, la scena sarà pronta per aumenti dei prezzi nel mercato paper gold. Man mano che più titolari di tali contratti abbandoneranno il mercato paper gold per ottenere oro fisico, che già scarseggia nel mercato fisico, vedremo l’inizio di un super-picco del prezzo.

Fino a quando l’offerta e la domanda di oro fisico saranno in equilibrio, non esisterà alcun catalizzatore per un improvviso picco dei prezzi dell’oro, a parte la solita fuga geopolitica verso una richiesta di qualità. Ma non appena la domanda comincerà a sopraffare l’offerta, allora la scena sarà pronta per prezzi dell’oro fisico più elevati seguiti dal rovesciamento della piramide invertita dei contratti paper gold.

Quali informazioni sui flussi d’oro fisico possono aiutarci a comprendere la situazione domanda/offerta? Non è facile rispondere a questa domanda. Alcuni protagonisti nel mercato dell’oro fisico sono completamente opachi e non riportano i loro acquisti o i loro possedimenti in modo trasparente. Gli arabi e i cinesi sono i meno trasparenti quando si tratta di rendicontazione delle attività nel mercato dell’oro.

Dall’altra parte, gli svizzeri sono altamente trasparenti. Ogni mese gli svizzeri redigono relazioni dettagliate sulle loro importazioni ed esportazioni d’oro.

Le informazioni svizzere ci forniscono una finestra sul mondo. Questo perché le importazioni e le esportazioni svizzere sono localizzate perlopiù nel business della raffinazione in Svizzera, la quale è la più grande al mondo. Non ci sono grandi miniere d’oro in Svizzera e i cittadini svizzeri non sono conosciuti come i principali acquirenti d’oro (a differenza, ad esempio, di cinesi o indiani). L’industria orologiera svizzera fa uso di un sacco d’oro, ma le importazioni sono bilanciate dalle esportazioni; la Svizzera in sé non è una delle principali destinazioni degli orologi svizzeri.

Infatti la Svizzera è un condotto per gran parte dell’oro del mondo. L’oro arriva in Svizzera sotto forma di lingotti da 400 once, barre doré e “rottami” (termine per gioielli e altri oggetti in oro riciclato).

Questo oro è poi fuso e raffinato perlopiù in lingotti 99.99% da 1 chilo, del valore di circa $45,000 ciascuno ai prezzi correnti di mercato. Questi lingotti da 1 chilo sono il nuovo standard globale e sono quelli preferiti dai cinesi.

Esaminando le importazioni e le esportazioni svizzere, siamo in grado di vedere da dove proviene l’offerta e la domanda di oro fisico e quanto possano essere in equilibrio domanda e offerta (o in squilibrio). Queste informazioni ci possono aiutare a prevedere il prossimo super-picco dei prezzi dell’oro.

Posted by bordingr at 22 Sep, 2016 6:11 PM Categoria: Notizie oro
Tags: