I Prezzi del Petrolio si Stabilizzano in Attesa del Prossimo Corso


5 ore faDaColin First

I mercati mondiali si sono mostrati generalmente tranquilli nelle ultime 24 ore stabilizzando lentamente il loro percorso. Le festività del Ringraziamento negli Stati Uniti hanno di fatto influito sulla liquidità di quella parte del globo e i mercati hanno mostrato una fase di consolidamento e oscillazione per la gran parte della giornata di ieri e anche di oggi fino a questo momento. La strisciante forza del dollaro ha continuato a focalizzare l’attenzione dei mercati globali influendo sui prezzi del metallo aurifero che sono crollati al di sotto del notevole supporto al livello dei 1180$ per arrivare fino al livello dei 1170$ nel corso delle ultime 24 ore. Il metallo continua a essere trattato a questi livelli di debolezza, che sembra destinata a perdurare, a causa dell’incombente rialzo dei tassi di interesse statunitensi il mese prossimo, e che ha comportato uno spostamento dei fondi dal mercato aurifero verso gli Stati Uniti e verso la moneta americana.Con il trascorrere del tempo, è probabile che la domanda asiatica del metallo prezioso vada scemando anche a causa del contenimento delle importazioni di oro che sta pianificando il governo indiano (l’India è uno dei Paesi con il più ampio utilizzo dell’oro a livello mondiale); ciò avrà un’influenza ancora maggiore sui prezzi del metallo giallo nei prossimi mesi. Non è uno scenario positivo, quello che si sta prefigurando sui prezzi dell’oro, che si riflette su ogni e qualsiasi più piccolo rimbalzo di questa materia prima facendola andare incontro a forti vendite in occasione di questi rimbalzi. Per la giornata odierna, senza alcuna significativa notizia prevista, sia nella regione dell’euro che in quella statunitense, ci aspettiamo qualche ulteriore oscillazione e consolidamento dei prezzi auriferi, con il mercato che comincia a pensare al fine settimana. I prezzi dell’oro continueranno a mantenere un’inclinazione ribassista.

Anche l’argento continua la fase di consolidamento con gli scambi vicini ai minimi del range; sia l’oro che l’argento sembrano essere influenzati dagli stessi fattori. Il prezzi dell’oro sono previsti in ulteriore ribasso nei prossimi mesi, quindi ci aspettiamo lo stesso andamento anche per l’argento.

Il petrolio si è mostrato stabile nelle ultime 24 ore con il mercato che ha scelto di puntare sull’incontro dell’OPEC del 30 novembre,teso a definire i dettagli della limitazione alle estrazioni. Sono già in corso i contatti e le notizie riportano una positiva progressione delle trattative, con il mercato che confida nella ratifica dei tagli alla produzione che a loro volta aiuteranno il prezzo del greggio a infrangere il livello dei 49$ per avviarsi verso il livello dei 55$,nel breve termine. I trader possono approfittare di qualche significativa regione di supporto, nelle vicinanze, per incrementare le proprie posizioni plus con stretti stop loss in attesa del prossimo leg di fuga rialzista.

Posted by bordingr at 25 Nov, 2016 4:00 PM Categoria: Notizie oro
Tags: