Oro: quotazioni si preparano per una nuova fiammata
Oro: quotazioni si preparano per una nuova fiammata




 

In fase laterale da circa un mese, i prezzi dell’oro sembrerebbero pronti a riportarsi sopra quota 2 mila dollari. Vediamo come impostare una possibile strategia operativa con i Turbo Certificates di BNP Paribas

Dopo aver aggiornato il massimo storico, le quotazioni dell’oro si confermano toniche e sembrerebbero in grado di riportarsi sopra quota 2 mila dollari.


Oro, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Partita a fine maggio 2019, l’attuale fase rialzista ha registrato un rallentamento a causa del selloff generalizzato di metà marzo.

Subito ripartita, l’ascesa del metallo giallo, compresa al ribasso dalla trendline ottenuta unendo i minimi di fine maggio e di novembre 2019 e al rialzo dai top di febbraio e di fine agosto 2019, a metà luglio ha registrato una decisa accelerazione che ha spinto i prezzi ad aggiornare il massimo storico a 2.075,47 dollari l’oncia.

Il raggiungimento del nuovo record ha coinciso con un forte livello di ipercomprato, ora riassorbito, che ha dato il la ad una fase laterale compresa tra il precedente record di 1.921,17 dollari, già testato diverse volte, e quota 2 mila dollari.

In caso di ribasso i prezzi dell’oro saranno sostenuti dalla già citata trendline partita a fine maggio di un anno fa mentre al rialzo una resistenza è rappresentata dall’area 2.050 dollari.

Posted by bordingr at 14 Sep, 2020 9:29 AM Categoria: Notizie oro
Tags: